lunedì 18 luglio 2016

4° capitolo: suddivisione dei partecipanti. (sottotitolo di Gertrude: "aiutoooo")

La redazione aveva preparato 6 camere con relativi bagni per i 10 concorrenti, 
quindi se la matematica non è un’opinione si saranno 2 concorrenti fortunati che non dovranno dividere la loro aria con quella di un compagno sconosciuto.

Inutile dire che Gertrude ha le zampe incrociate in modo scaramantico sperando di essere lei la super fortunata.
Jack è talmente contento di partecipare che è incontenibile.. salta da tutte le parti, sorride a tutti, stringe zampe e agita il pungiglione felice come mai.



A fine cena dentro una coppa illuminata ci sono dei biglietti con la suddivisione delle camere, i concorrenti eccitati si avvicinano per conoscere il loro destino.



  1 camera la “Magnolia Gialla” è destinata a: Ragno Lupo e a Sugar Red
Possiamo dire il la noia che divide la stanza con il super ego..



2 camera la “L’Orchidea Selvaggia” destinata alla Dott.ssa Elly Nelly e a Miss Emanuelle
Possiamo dire che l’intelligenza divide la stanza con l’eleganza



3 camera “Camelia Bianca” destinata a Nonna Clotilde
Possiamo dire bianca come la chioma della nostra dolce nonnina
(ecco che la prima camera singola ha preso il volo.. Gertrude inizia a spazientirsi)



4 camera “L’Ortensia Blu” destinata al nostro strepitoso e incontenibile Jack con Fossa Black
Possiamo dire l’entusiasmo in persona con l’irrequietezza fatta pipistrello
Se penso che Jack difficilmente è in grado di distinguere un ortensia da un cavolo.. speriamo non sbagli stanza, certo lui sperava tanto che lo mettessero con Gertrude..


5 camera “Lavanda Viola” destinata alla nostra Gertrude che la dividerà con Henriette Doubois
Possiamo dire un candelotto di dinamite che divide la stanza con una tenera appetitosa svampita tortina.
L’unico commento che passa per la mente di Gertrude è “Invece della Lavanda Viola avrei preferito una Lavanda Gastrica…”


6 e ultima camera "Camomilla di campo" chiaramente singola destinata all’ultimo partecipante Dott. Sven Wenstend
Nella speranza che il nome della stanza infonda quiete e serenità al Dott. Guaio in arrivo...


Ora mi sta venendo sonno vi saluto, al prossimo capitolo

Danila la voce narrante






Si rinizia

Jack e Gertrude si stanno preparando a tornare
a prestissimo :)

martedì 5 novembre 2013

L'isola Occhio di gufo. 3 Capitolo


3° capitolo: 
Prima sera nell’Isola
I primi litigi

  
Era previsto che tutta la comitiva si conoscesse a tavola, nella speranza che con la bocca piena fosse più facile farli conoscere senza creare problemi.

Per fortuna che la produzione aveva già stabilito la disposizione degli insetti perché i due posti a capo tavola facevano gola a parecchi ospiti.., 
dovete sapere che  Fossa e Sugar hanno fatto le corse per sedersi a capo tavola e solo alla fine hanno visto che c’erano i posti con i nomi.

Jack e Gertrude erano molto interessati a capire in che camere erano stati messi e Gertrude anche a come fare ad essere eliminata subito, visto che era dentro il reality da 15’ e non ne poteva già più…

Comunque, tutti inizialmente sembrano carini e cortesi, baci e abbracci, sorrisi e gran zampate sulle spalle.

Gertrude cerca di capire dove sono posizionate le telecamere, in modo particolare se almeno in bagno può stare tranquilla oppure essere tenuta sotto controllo anche li!

La villa è molto bella ci sono 6 camere da letto pronte ad ospitare i 10 concorrenti, un salone per mangiare, un salotto per conversare, una grande cucina per preparare i pasti e un giardino ben curato con una bella piscina e tante piante.

Per questa prima cena non si deve fare nulla, la tavola è apparecchiata e il cibo è già a tavola, ha davvero un bell' aspetto.
 Ma questa sarà l’unica cena pronta per il gruppo, poi dovranno occuparsi loro dei pasti.

Tutti si siedono a tavola ed iniziano le presentazioni.




Purtroppo per Gertrude si trova seduta vicino a Sugar che cerca per tutto il tempo di fare il l’Don Insetto. 
Le sorride per tutto il tempo facendo discorsi del tipo:

-          “Hey bellezza hai mai visto un fusto come me?”
-          “Guarda qua che muscoli. Queste non sono zampe ma armi per uccidere!”
-          “Sai che in foto vengo benissimo?”
-          “Se fai la brava alla fine del reality ti do il mio numero di telefono”

Gertrude era sul limite della sopportazione stava per dare una sonora craniata al bullo, per fortuna la presenza delle telecamere ha trattenuto un pochino il suo caratteraccio.

Solo la bontà del cibo sulla tavola e la simpatia della Dott.ssa Elly hanno evitato l’ira funesta della nostra amica Gertrude.

Intanto ad un angolo del tavolo Nonna Clotilde si stava letteralmente addormentando a causa della noiosissima conversazione con Fred…

Mentre Jack chiacchierava con la bella Henriette e non si accorgeva di nulla.

Al momento del dolce arriva anche una busta dalla direzione del reality con la suddivisione nelle camere…

Di questo ne parliamo domani
buonanotte ragazzi

Danila la narratrice





domenica 3 novembre 2013

L'isola Occhio del Gufo: 2° capitolo

Capitolo 2:
Conosciamo la comitiva

Come al solito quanto Jack si mette in testa una cosa è davvero dura fargli cambiare idea …

Conosciamo la comitiva selezionata per partecipare al reality dell’isola del Gufo

Salendo le scale che portano all’interno della villa sull’isola Gertrude si informa:
-     - “Jack dimmi almeno che conosci qualche cosa degli altri partecipanti! O almeno che sai che non ci sono soggetti appiccicosi o noiosi o sbavosi!”

Ma l’unica cosa sulla quale si era informato Jack era:
-          se e quando avrebbe potuto conoscere meglio la bellissima presentatrice.

La comitiva ve la presento io

1° Partecipante un Ragno Lupo: Fred Frold
Il ragno lupo era l’insetto più noioso che si potesse incontrare.
Tutto doveva sempre essere fatto allo stesso modo, si vestiva sempre e solo di blu metteva sempre e solo le scarpe con i lacci rigorosamente di colore marrone.
Immagino che anche le mutande fossero sempre della stessa marca e dello stesso colore..In sua compagnia il rischio era di morire……. ma di noia.






2° Partecipante un Pipistrello: Fossa Black
Il pipistrello di nome Fossa, con cappellino con visiera portato storto, pantaloni con cavallo a terra e mutande in vista.
Era un certamente un rapper, canticchiava tutto il giorno e salutava tutti con:
-          “batti l’ala”
-          “ciao bella”
-          “bella li”
-          Questi erano il fulcro dei suoi discorsi immaginatevi il divertimento..







3° Partecipante una Formica Rossa: Dott.ssa Elly Nelly
La formica rossa la D.ssa Elly, era una dottoressa molto affascinante, con gli occhiali verdi e un gran bel sorriso, era subito risultata simpatica a Gertrude.
La sua specializzazione erano le malattie tropicali e le infezioni dei carapaci.









4° Partecipante una Farfalla Tropicale: Henriette Doubois
Attenzione a non scivolare sulle sbavature lasciate dietro Henriette, che dire :
-          superbamente bella,
-          grandi ali colorate,
-          un corpicino invidiabile
-          un sorriso smagliate
-          lunghe zampette e un passo da ballerina.
-         
La più bella farfalla mai vista, e tutti gli insetti maschi presenti le sbavavano dietro….. una scena disgustosa!



5° Partecipante un Insetto Stecco: Dott. Sven Wenstend
Poi c’era uno strano e buffo personaggio, un piccolo scienziato un po’ pasticcione con dei buffi occhiali e un camice bianco sempre macchiato.
Dott. Sven un insetto stecco che poteva trasformarsi in un vero pericolo per chi gli stava attorno, aveva come dire… una certa capacità a far sempre esplodere qualche cosa.
Il suo assicuratore era sempre preoccupato oramai aveva degli attacchi di panico giornalieri.




6° Partecipante uno Scarafaggio: Sugar Red
Il bullo era un muscoloso scarafaggio con il tatuaggio su una delle zampe con scritto: “amo la mamma” ed aveva l’aria da prepotente.
Era sicuramente convinto di essere affascinate, al punto che nessuna insettina poteva resistergli.. Ma bastava che parlasse e la magia svaniva…come svanivano le gentil pulzelle.







7° Partecipante una Ape: Nonna Clotilde
La dolce nonnina era una tenera ape, con dei capelli bianchi pettinati a crocchia fermati da un delicato pettinino.
Amava sferruzzare a maglia cosa che faceva in ogni momento, era davvero un viso rassicurante ti saresti avvicinata per un consiglio una ricetta o un po’ di sensazione di casa.
Aveva deciso di partecipare all’ultimo per dare un po’ di vita alla sua giornata.












8° Partecipante una Coccinella: Emanuelle Figarò
Emanuelle era delicata ed elegante come solo le ballerina sanno essere. Lei non desiderava partecipare al programma ma è stata decisamente spinta dal suo agente che spera in un po’ di notorietà dalla partecipazione a questo programma in modo da avere maggiori ingaggi una volta uscita da li.




Il 9° e il 10° concorrente li conosciamo già sono
-          Jack
-          Gertrude

La conoscenza della comitiva avvenne la sera stessa dell’arrivo durante la cena di gala.
Si ritrovarono di fronte ad una tavola sontuosamente imbandita e iniziarono a fare amicizia.

Gertrude si ritrovò a fare conversazione con quel “simpaticone” di Bullo che cercò per tutta la sera di farle la corte in modo veramente maldestro

Ma di questo ne parleremo nel prossimo capitolo.

Danila la narratrice


sabato 2 novembre 2013

Jack e Getrude all'Isola Occhio di Gufo. Capitolo 1

Jack e Gertrude all’Isola Occhio di Gufo

Capitolo 1: L’arrivo


Come al solito quanto Jack si mette in testa una cosa è davvero dura fargli cambiare idea … motivo per il quale Gertrude dopo la prima settimana di tentativi si è arresa ed ha preparato la valigia per la tanto sospirata, desiderata, agognata, sognata (da parte solo di Jack) partecipazione al Reality "L'Isola degli insetti"!

Jack non stava più nelle chele, aveva già letto tutto il regolamento almeno 40 volte, saltellava in giro per casa canticchiando:
- “Siamo stati presi, siamo stati presi, e vai e vai e vai”.

Gertrude chiaramente a quel punto si era già messa in cuore in pace e i tappi nelle orecchie e provava a fare i bagagli per questa partenza.

Bagagli, facile dire bagagli uffa.. allora:
- il computer non poteva portarselo, 
- il cellulare neanche, 
- del traduttore simultaneo neanche a parlarne,
- iniziava ad avere dei dubbi sul suo prezioso inseparabile coltellino svizzero…  

Posso solo dirvi che il suo “meraviglioso” caratterino si stava iniziando a scaldare.

Speriamo solo che questa nuova esperienza possa divertirla, se no… sapete che esplosioni di guai prevedo?

Andiamo per gradi.

Partendo dal Reality Isola: è la prima edizione di un nuovo programma della rete televisiva più conosciuta di Insettilandia, il canale 145 specializzato in Reality show, ne aveva fatti già di tutti i generi e di tutte le salse e questo dell’isola isolata era l’ultima trovata.

Jack aveva mandato iscrizioni agli ultimi 5 casting e finalmente erano stati presi. Chiaramente Jack aveva compilato le iscrizioni sia per lui che per la sua inseparabile amica Gertrude, regolarmente senza dirle nulla prima.

Questo reality prevedeva: 10 partecipanti che sarebbero stati portati con un motoscafo su di un’isola non lontanissima dalle coste di Insettilandia ma abbastanza da garantirne il pieno isolamento dal resto del mondo.

Su questa isola c’era una bellissima villa decisamente grande con tutti i confort che si possono desiderare. 

I 10 concorrenti avrebbero vissuto assieme per 6 settimane, controllati da moltissime telecamere e si sarebbero dovuti occupare in armonia dei seguenti compiti: pulire cucinare organizzare l’orto il giardino pulire la piscina e cercare di andare d’accordo. 

Ogni settimana sarebbe stato eliminato un concorrente. 

Il vincitore avrebbe intascato il primo premio di 100.000.000,00 Gergheri (la moneta corrente ad insettilandia) oltre a partecipare trasmissioni varie e in particolare modo essere invitato a cena da Miss Marlene Blue la più bella e famosa scorpioncina del piccolo schermo per la quale Jack aveva perso la testa.

Il gran giorno è arrivato, con gioia di Jack e “gioia” di Gertrude.
Si ritrovano al porto con i loro bagagli dopo l’accurato controllo dello staff della trasmissione affinché tutto ci fossero solo oggetti ammessi dal regolamento.

Salgono su un velocissimo motoscafo e giungono all’Isola Occhio di Gufo,






L'isola è stata chiamata così per la sua strana forma. 
Un’isola con pareti scoscese sul mare l’unico punto di ancoraggio è all’interno di una grotta dalla quale salgono dei ripidi scalini che portano all’interno della villa.

Porta che viene poi SIGILLATA per garantire il rispetto delle regole e l’inizio del gioco.



Inizia finalmente l’avventura! 
Jack e Gertrude sono gli ultimi concorrenti ad accedere all’isola.
L’ora del tramonto si stà avvicinando e loro sono ansiosi di conoscere gli altri 8 concorrenti.

Danila la vostra narratrice